MERIANIA SPECIOSA

Meriania speciosa è una delle più belle specie del genere Melastomataceae, per il suo portamento compatto e la fioritura copiosa e allegra. Si tratta di un cespuglio o alberello di 3-7 metri di altezza originario della Colombia meridionale nelle provincie di Cali e Popayan ad altitudini comprese tra 1800 e 2200 m.s.l.m. La pianta produce un gran numero di rami fitti e le foglie sono piccole di forma oblunga ellittica, di consistenza cerosa e di colore verde brillante.

Categoria:

Meriania speciosa è una delle più belle specie del genere Melastomataceae, per il suo portamento compatto e la fioritura copiosa e allegra. Si tratta di un cespuglio o alberello di 3-7 metri di altezza originario della Colombia meridionale nelle provincie di Cali e Popayan ad altitudini comprese tra 1800 e 2200 m.s.l.m. La pianta produce un gran numero di rami fitti e le foglie sono piccole di forma oblunga ellittica, di consistenza cerosa e di colore verde brillante.  I fiori sono vistosi, di forma raggiata con 5 petali di colore viola brillante e consistenza carnosa. Come accade in tutte le Melastomataceae una caratteristica fondamentale del fiore è la particolare disposizione degli stami, in questo caso carnosi e di colore giallo, disposti uno accanto all’altro sul lato inferiore del fiore con un bellissimo contrasto con il colore dei petali. Ogni petalo può raggiungere una lunghezza di 4 centimetri, con dimensione totale del fiore di circa 8 centimetri.

Anche questa specie rappresenta un’assoluta novità nel panorama europeo e non esiste letteratura disponibile riguardante la sua coltivazione nei nostri climi. Basandosi dunque sull’esperienza fatta in vivaio si può affermare che la pianta sopporti, anche nei suoi stadi giovanili, temperature fino a 3-4 gradi durante la stagione invernale, e al contempo giornate e notti calde come usuale nel clima della Lombardia, durante il periodo estivo, superando anche i 30 gradi.

Probabilmente condizioni climatiche più simili a quelle dei climi mediterranei potrebbero garantire risultati ottimi, anche in piena terra, grazie a inverni miti e umidi ed estati con escursione termica elevata tra il giorno e la notte. Tuttavia, ricordando la provenienza di questa specie, è necessario in questi ambienti garantirle un’esposizione a mezz’ombra e un’ottima disponibilità idrica durante tutto l’anno, pur evitando con attenzione i ristagni idrici. Anche l’esposizione diretta ai venti caldi potrebbe risultare molto pericolosa provocando il veloce disseccamento delle foglie.

Il terreno consigliato è subacido e argilloso, mischiato eventualmente a torba e terriccio universale da giardino per limitarne la pesantezza. Terreni alcalini potrebbero limitare fortemente la crescita della pianta e provocare fenomeni di clorosi fogliare.

FAMIGLIA: MELASTOMATACEAE

ORIGINE: COLOMBIA, CORDIGLIERA ORIENTALE PROVINCIA DI CALI

RANGE DI TEMPERATURA: 3-30

PORTAMENTO: CESPUGLIO COMPATTO FINO A 3-4 METRI DI ALTEZZA

TERRENO: SUBACIDO, pH 5-6,5

ESPOSIZIONE: DA MEZZOMBRA A SOLE PIENO